Carta dei Servizi

La Società Cooperativa Sociale “L’Alveare”, nasce nel 1986 per volere di un gruppo di donne e uomini che per desiderio comune decisero di aiutare i meno fortunati a renderli più uguali agli altri individui ed inserirli a pieno titolo nel contesto sociale e nella normale vita attiva. 

L’atto costitutivo de “L’Alveare”non è rimasto solo un documento di buone intenzioni; i sottoscritti si sono subito attivati per tradurre in realtà l’aiuto ai meno dotati, prendendo in affitto un locale da destinare a primo laboratorio di accoglienza e di socializzazione. 

L’opera vera e importante dei primi aderenti è stato il coinvolgimento continuo e costante di altre persone che hanno fatto proprio il desiderio di aiutare gli altri. 

Da subito, sono arrivate alla nuova iniziativa adesioni, aiuti materiali, disponibilità di volontariato che hanno permesso di dare vita ad un’organica struttura, con personale ed attrezzature idonee all’assistenza. 

L’Alveare inizialmente fu costituita come Società Cooperativa a responsabilità limitata, di tipo misto, non esistendo a quell’epoca alcuna normativa che disciplinasse le cooperative aventi esclusivamente finalità di assistenza. 

Solo nell’anno 1991, con la Legge n. 381 è stata disciplinata la “Cooperativa Sociale”. 

La Cooperativa ha adeguato prontamente il proprio statuto alle nuove norme e lo scopo dell’Alveare viene descritto in modo dettagliato nell’art. 4 dello statuto. 

“La società si propone, seguendo i principi della mutualità e senza fini di lucro, i seguenti scopi: 

- preservare la promozione e l’inserimento nella normale vita attiva delle persone con difficoltà di adattamento, anche tramite l’addestramento professionale e la gestione, in forma associativa delle attività, di persone disabili o con difficoltà di adattamento nella vita sociale; 

- gestire, in forma cooperativistica, laboratori e strutture produttive, curando la produzione ed il commercio di manufatti in genere e di altri prodotti derivati dalle attività della cooperativa; 

- favorire l’inserimento dei soci nel campo del lavoro, istituendo centri di addestramento e preparazione professionale; 

- attuare centri di rieducazione generale e comunità alloggio; 

- promuovere la sensibilizzazione della popolazione locale e delle autorità circa i problemi dei portatori di handicap.” 

 

Negli anni la Cooperativa è cresciuta; ha cambiato sede, sono stati assunti nuovi collaboratori, è aumentato il numero dei volontari, ci si è avvalsi della collaborazione degli obbiettori di coscienza e oltre al lavoro di assemblaggio si sono organizzati progetti educativi-espressivi come la musicoterapia, la danza terapia e laboratori a carattere motorio come la fisioterapia e l’acquaticità che di anno in anno si rinnovano per dare un più efficace aiuto ai nostri ragazzi.